Ex Amleto: la versione di Herlitzka

pubblicato su Il Giornale Off

Scomporre e ricomporre Shakespeare creando un monologo fedele nelle parole ma non nella scrittura. Un esperimento audace quello che Roberto Herlitzka ha fatto con l’Amleto, probabilmente l’opera teatrale del drammaturgo inglese più rappresentata sulla scena teatrale mondiale. Il risultato è “Ex Amleto”, una produzione Teatro Segreto, spettacolo che Herlitzka, attore e regista, porta ciclicamente in scena dal 2001, piéce che quest’anno ha inaugurato la stagione teatrale del Brancaccino di Roma il 18 ottobre, rimanendo in cartellone fino a domenica 21.

In scena il solo attore-Amleto, che ha smontato la tragedia shakespeariana per ricomporla re-interpretando il dramma con momenti di leggerezza, e finanche di ilarità.  herlitzka2

Ex Amleto rappresenta una “scommessa vinta”. Forse nessuno sarebbe riuscito nell’impresa di rendere un capolavoro della drammaturgia mondiale accessibile ai più, moderno e fruibile, in una rivisitazione che tuttavia non rinnega l’opera originale.

«L’Amleto. Un personaggio che nessuno mi ha fatto fare, dunque a un certo punto, circa trent’anni fa ho deciso di farlo da me, interpretando esclusivamente le sue battute ed eliminando tutte le altre voci. È anche l’esperienza maggiormente avanguardistica che ho portato avanti. L’ho chiamato Ex-Amleto, perché non ho più l’età!» ha dichiarato Herlitzka.

 

Un lavoro straordinario quello che questo gigante da palcoscenico ha fatto sull’Amleto: Herlitzka è solo in scena, ma il monologo si snoda anche attraverso dialoghi con interlocutori invisibili che prendono vita solo attraverso la sua voce: Amleto padre, la regina, Re Claudio, il becchino….«tutti nell’interpretazione di un unico spirito, perchè le anime di Amleto sono infinite, almeno quante sono quelle del capolavoro di Shakespeare», ha scritto Ruggero Cappuccio, produttore dello spettacolo con la sua compagnia Teatro Segreto.

Continui cambi di intonazione si accompagnano a repentini cambi di registro, lasciando che i dialoghi prendano vita così come le scene che vengono via via riproposte: una prova attoriale che lascia senza fiato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: