#Libri: un noir tra le colline dello Yorkshire. “Appuntamento con la morte

Bruncliffe è un piccolo paesino cinto dalle colline delle Yorkshire Dales. Un luogo anonimo e apparentemente tranquillo, fino a quando due uomini, giovani e insospettabili, vengono trovati morti a distanza di alcuni giorni l’uno dall’altro. Il verdetto della polizia è, per entrambi: suicidio! una spiegazione questa, purtuttavia, non condivisa dai suoi abitanti. 

Ed è proprio in quei giorni che quelle valli sonnolente vedono il ritorno di Samson O’Brien – nel frattempo sospeso dal servizio e in attesa di giudizio: lavorava a Londra come agente sotto copertura – con l’intenzione di aprire un’agenzia investigativa nel paesello natio: la Dales Detective Agency. Ma il suo ritorno a Bruncliffe sarà accolto dall’ostilità generalizzata dei suoi abitanti, i quali non gli hanno perdonato la fuga improvvisa dal paese avvenuta dieci anni prima con l’abbandono di un padre solo ed alcolizzato. Un’ostilità che si scontrerà ben presto, anche fisicamente, con Delilah Metcalfe, la sorella del suo migliore amico caduto in Afganistan, la quale sarà costretta ad affittargli alcuni locali per evitare l’incombente tracollo finanziario che trascinerebbe a fondo anche la sua agenzia matrimoniale: la Dales Dating Agency.  Ironia della sorte, le due DDA coesisteranno nello stesso edificio, fianco a fianco. Ma ben presto, sarà proprio la coesistenza forzata delle due attività ad imporre a Samson e a Delilah una collaborazione per venire a capo dell’intrigata matassa che vede il rifugio per cuori infranti di Delilah fare da filo conduttore agli apparenti suicidi e ad altri eventi delittuosi verificatisi nel frattempo. Una collaborazione questa che porterà a dare un volto all’assassino che ha turbato la quiete di quel paesino verdeggiante dello Yorkshire. 

“Appuntamento con la morte” di Julia Chapman, edito da Neri Pozza nella collana “I neri” (334pp, 18 euro) è un noir insolito e intrigante, dalla trama originale. Primo di una serie di cinque romanzi, “The Fogas Chronicles”, offre un racconto che prende vita con lo scorrere delle pagine, acquisendo maggiore piglio, in cui gli eventi delittuosi si mischiano ai ricordi del passato e ai turbamenti dei protagonisti. 

Un romanzo ben costruito in cui spicca l’abilità con cui l’autrice tratteggia i personaggi, le cui emozioni appaiono palpabili. Più godibile da un pubblico femminile. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: