#Libri: ‘Gli anni della Leggerezza’, coinvolgente primo volume della saga dei Cazalet

E’ l’estate del 1937 e a casa Cazalet tutto scorre come sempre, scandito da ritualità immutabili. Da Londra, la famiglia sta per trasferirsi nel Sussex, nella tenuta di Home Place, per trascorrere le vacanze. E’ così che inizia ‘Gli anni della Leggerezza’, primo volume della saga dei Cazalet di Elisabeth Jane Howard, pubblicato da Fazi nel 2015, che si snoda tra il ’37 e il ’38, in un gioco di continui rimandi tra le vicende private della famiglia e l’Inghilterra di quegli anni.

Capostipiti sono il Generale e la Duchessa, legati ad una rigida morale vittoriana, mentre nei loro quattro figli e numerosi nipoti già si ravvedono i segnali di un cambiamento dei costumi. Edward è un uomo affascinante che si concede svaghi ed amanti, mentre sua moglie Villy – che ha abbandonato il palcoscenico per il matrimonio – è annoiata e insoddisfatta. Hugh, vittima di una mutilazione nella Grande Guerra, è un uomo tutto concentrato sulla sua famiglia, che allarga con la devota moglie Sybil, proprio nel corso di quell’estate. Rupert, vedovo, aspirante pittore, si è risposato con la giovane Zoe, bellissima, frivola ed irrequieta, soprattutto inizialmente troppo lontana da quell’ideale di donna ‘angelo del focolare’. Infine c’è Rachel – innamorata di un’altra donna, Sid – che, troppo altruista, finisce per sacrificare se stessa pensando agli altri. Quindi incontriamo i tanti nipoti – tra cui spiccano i profili di Louise, Polly e Clary – ciascuno con le proprie paure e le proprie aspirazioni, e i tanti personaggi secondari. La vicenda della famiglia, nel suo incedere lento si intreccia alle vicende storiche e politiche del tempo, con un conflitto mondiale alle porte le cui avvisaglie sono già più che manifeste.

‘Gli anni della leggerezza’ è un romanzo memorabile, caratterizzato da una prosa asciutta ed acuta, capace di far immergere pienamente il lettore nelle atmosfere dell’epoca, delineate in dettaglio. Stante le oltre 600 pagine, è un libro che non vorresti mai smettere di leggere!DE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: